You, can not right click on this page/site, sorry :)

Aspetta e aspetta, ma poi...

Un paio di giorni fa sono andato a “caccia” di aquile, ho raggiunto la zona in cui sono presenti sia le aquile di mare che le aquile imperiali, ho raggiunto un laghetto e sono rimasto circa un’ora in attesa che qualcosa succedesse.
Lo ammetto, iniziavo ad annoiarmi e altri fotografi, che nel frattempo avevano rinunciato e se erano andati, mi avevano quasi convinto a mollare. Poi, proprio mentre stavo risalendo in macchina, un gruppo di oche inizia a starnazzare e a fuggire all’impazzata: sta succedendo qualcosa!
Infatti, ecco spuntare piccolissima all’orizzonte un’aquila di mare, riconoscibile per la sua coda chiara, che va a posarsi su un albero dall’altra parte del lago, ancora troppo lontana per riuscire a fare foto, non dico ottime, ma almeno buone. (Le foto del rapace che atterra e poi rimane sull’albero sono a 600 mm).
Bene, penso, adesso non resta che aspettare ancora…
E così sono passate altre due ore prima che l’aquila si decidesse a rialzarsi in volo, ma l’attesa è stata ampiamente ripagata dal fatto che è venuta proprio verso la mia direzione.

Valgono 3 ore e passa di attesa per 15 secondi?
Decisamente si! E voi, che ne dite?

Leave a comment