You, can not right click on this page/site, sorry :)

La Poiana

Un’altro rapace molto presente su quasi tutto il territorio svedese (ad esclusione delle zone montuose più settentrionali) è sicuramente la poiana (Buteo buteo): rapace di medie dimensioni con ali larghe e struttura corporea regolare, collo corto e coda di media lunghezza, la poiana misura 45-58 cm con un’apertura alare di 110-140 cm e può raggiungere il peso di circa 1 kg per il maschio e di 1,3 kg per la femmina.

In Svezia si contano circa 35000 coppie distribuite sul territorio durante la maggior parte dell’anno, ma in inverno si concentrano principalmente nelle zone più meridionali dove arrivano per svernare.

In Scania, quindi, non è difficile avvistare questo rapace che, come il nibbio reale, è presente in gran quantità – spesso entrambi sorvolano anche i cieli di Malmö – anche se, a differenza di quest’ultimo, ha un comportamento totalmente diverso: molto più opportunista, la poiana si trova spesso appollaiata sulle recinzioni o sui cartelli delle strade e autostrade, in attesa di cibarsi delle carcasse di animali o uccelli travolti dalle macchine  che spesso finiscono anche con il diventare una delle cause maggiori della morte della poiana stessa; inoltre, approfitta anche del lavoro svolto dai trattori che lavorano i terreni e che portano alla luce vermi, serpenti e piccoli roditori.

Dopo anni di esperienza, ho notato anche un’altra importante differenza tra questi due rapaci: mentre il nibbio è molto più curioso e spesso arriva ad avvicinarsi molto e a volare proprio sopra la testa, la poiana è più diffidente e sfuggevole e, dopo una rapida occhiata, preferisce sparire lontano, rendendo così più difficile la possibilità di fotografarla.

Una curiosità: solitamente la poiana ha un colore bruno-marrone, con alcune parti del corpo macchiate di chiaro; in Svezia, però, esiste anche la cosiddetta sottospecie di Börringe (borringevråk), chiamata così per la zona della Scania dove venne avvistata la prima volta e dove ho anche trovato l’esemplare delle foto, caratterizzata da un piumaggio quasi completamente bianco se non per macchie scure sulle ali e profondi occhi marroni.

Come tutti i rapaci è uno spettacolo vederla volare e, nonostante la sua diffidenza, con un po’ di costanza e tanta pazienza non è impossibile rubarle qualche scatto ravvicinato.

Leave a comment