You, can not right click on this page/site, sorry :)

L'Importanza delle Piccole Cose

Quando è stata l’ultima volta che hai fatto qualcosa per te?

Dopo aver pubblicato, sia qui che su altre piattaforme, i due articoli sul superamento dei limiti e sulla possibilità di cambiare la vita, ho ricevuto molti commenti che mi hanno fatto pensare e scrivere quindi questo pezzo.

Molta gente vorrebbe cambiare la vita, molte persone sono insoddisfatte della loro situazione attuale, ma pochi prendono una decisione e, ancora meno, trovano il coraggio per fare il cambiamento.
Perché?

Perché manca la forza.
Perché marca l’energia giusta, quella positiva e propositiva.
Perché, in poche parole, manca la voglia di cambiare veramente.

Quindi, se ci pensiamo, è un controsenso: vorremmo cambiare eppure non vogliamo farlo?

Il problema è che viviamo con il pilota automatico inserito, forse da troppo tempo, e invece di guidare noi stessi lungo il percorso della nostra vita, ci lasciamo trasportare.
Viviamo di routine e di noia, di giorni tutti uguali che diventano prima mesi e poi anni in cui, lentamente, ci lasciamo andare.

Per esperienza personale, ma anche secondo quella di molti con cui ho scambiato opinioni a riguardo, finiamo per arrivare a vivere in una situazione di apatia: la routine ci ammazza, ci assopisce; il lavoro che facciamo, e che magari odiamo, ci toglie l’energia; abbiamo la convinzione che stiamo sprecando il nostro tempo ma, al tempo stesso, non abbiamo la forza per fare nulla.

Ecco allora che subentra l’importanza delle piccole cose.
Parlo di cose che all’apparenza possono sembrare stupide, insignificanti, ma sono invece il primo passo essenziale per ritornare a ritrovare l’energia e la forza, ma anche il coraggio e la sicurezza, che ci possono portare al cambiamento.

Non possiamo pretendere di iniziare a fare alpinismo partendo direttamente dall’Everest, no? O imparare a nuotare cercando di attraversare la Manica?

Pensando a questi due esempi, volutamente ad effetto, mi sono letteralmente illuminato realizzando un’importante verità: anche la mia depressione non iniziò da un giorno all’altro, ma fu una lenta, graduale ed inesorabile discesa verso quegli abissi.
Perché?

Perché ogni giorno perdevo la forza.
Perché ogni giorno accumulavo piccole dosi di energia negativa e sterile.
Perché a poco a poco perdevo la voglia di fare qualcosa, qualunque cosa, che mi facesse stare bene.
Fino ad arrivare a perdere la voglia di vivere.

Ricordo che smisi di scrivere, a poco a poco, e subito dopo persi anche la voglia e l’ispirazione per dedicarmi alla fotografia: due delle cose che amavo di più, furono a poco a poco volutamente allontanate dalla mia vita.
Poi smisi di fare sport, smisi di cercare un altro lavoro, smisi di leggere, smisi di sorridere: passavo rassegnato le mie giornate con il pilota automatico inserito.
Smisi di fare tutte le cose che mi facevano stare bene, partendo dalle grandi per arrivare fino alle più piccole.

“Lentamente muore…” Vi ricordate quella poesia, vero?

Ecco perché, allora, le piccole cose diventano così importanti: perché attraverso tutti quei piccoli gesti, quelle piccole azioni che ci fanno stare bene, riusciamo a mantenere la nostra forza, incrementare la nostra energia positiva e aumentare la voglia di vivere e di cambiare!

Non dimenticarti mai di queste piccole cose, di prenderti ogni giorno del tempo per te stesso e per fare ciò che ti fa stare bene.

Iniziando dalle piccole cose…

E allora: Quando è stata l’ultima volta che hai fatto qualcosa per te?

Leave a comment