You, can not right click on this page/site, sorry :)

Un’Aquila Nota e una Sconosciuta

CONTEA DELLA SCANIA, SVEZIA // Vi ricordate le due aquile che mi passarono proprio sopra la testa?
Bene: di una sono riuscito, ingrandendo le foto, a leggere tutti e 4 i numeri dell’anello di identificazione ed ho ricevuto la risposta dal Centro di identificazione degli uccelli svedese (Ringmärkningscentralen).

Verso il Tramonto

CONTEA DELLA SCANIA, SVEZIA // È vero, ultimamente mi sono “specializzato”, o almeno sto mettendo più impegno, nelle foto ai grandi rapaci, forse perché sono più difficili, sia da avvistare che da fotografare, o forse per quel senso di infinità libertà che riescono ad evocare con i loro voli: fatto sta che mi sto dedicando a quel tipo di fotografia con tanta passione… e qualche buon risultato.

Un Giallo Raggiante

A cavallo tra quando la vegetazione è ancora spoglia dopo il lungo inverno, e prima che il verde scintillante torni a ricoprire tutto, c’è un altro colore che scoppia improvviso rompendo la monotonia del paesaggio svedese: sono i campi di colza (Brassica Napus), sterminate e profumatissime distese di un giallo lucente.

Un Normale Giorno in Svezia

SUD DELLA SVEZIA, SVEZIA // Uno dei motivi per cui nel 2010 decisi di trasferirmi qui in Svezia dalla vicina Danimarca, è stato sicuramente il bisogno e la voglia di scoprire una Natura selvaggia e sconfinata.
Stanco di Copenhagen e della sua vita notturna, e stanco della monotonia del paesaggio danese, ho scelto di avere la possibilità di vivere dove posso salire in macchina e guidare senza fine attraverso una Natura immacolata, anche a solo pochi chilometri dai centri abitati.

Un Verde Scintillante

CONTEA DELLA SCANIA, SVEZIA // Solitamente, quando si pensa a fotografare il bosco, si immaginano i caldi colori autunnali che incendiano la foresta e riscaldano l’anima.
Eppure c’è un altro momento particolare, a mio avviso, che ha quasi la stessa bellezza e magia: l’esplosione della primavera.

Un Cielo Surreale

CONTEA DELLA SCANIA, SVEZIA // Questa la sensazione che ho avuto quando il cielo si è riempito di migliaia di oche faccia-bianca in volo: un senso di infinito e libertà al tempo stesso, Madre Natura che, con la sua immensità, sa ancora sorprendere.

E io che mi sentivo piccolo piccolo, sotto un cielo così…

Un Incontro Speciale

PIANA DI CASTELLUCCIO, ITALIA // Durante la seconda tappa del mio ritorno sulle tracce di Wandering Italia, è successo qualcosa di meraviglioso: un incontro speciale, un attimo eterno, un’esperienza indimenticabile…

Sto scendendo verso la Piana di Castelluccio, molto lentamente, fermandomi di tanto in tanto a fare foto al paesaggio innevato. Mentre cerco l’inquadratura migliore per immortalare il paese arroccato sulla collina difronte, vedo correre nella vallata quello che, visto le tante macchine e turisti in giro quest’oggi, valuto essere solo un cane.
D’altronde, cosa mai potrebbe essere, in pieno giorno e in un luogo così aperto?

Vivere una Favola (invernale)

NELLA FORESTA, REGIONE DELLA SCANIA, SVEZIA //
Prendiamo la macchina per lasciare Malmö e andare a fare una passeggiata in Natura.
Appena fuori città qualche fiocco di neve comincia a cadere.
Lara si addormenta quasi subito: ha saltato il sonnellino mattutino ed è particolarmente stanca.
Decidiamo allora di proseguire in macchina e lasciarla dormire, anche perché, a mano a mano che ci allontaniamo dalla costa, la neve continua ad aumentare.