You, can not right click on this page/site, sorry :)

Un Incontro Speciale

Durante la seconda tappa del mio ritorno sulle tracce di Wandering Italia, è successo qualcosa di meraviglioso: un incontro speciale, un attimo eterno, un’esperienza indimenticabile…

Sto scendendo verso la Piana di Castelluccio, molto lentamente, fermandomi di tanto in tanto a fare foto al paesaggio innevato. Mentre cerco l’inquadratura migliore per immortalare il paese arroccato sulla collina difronte, vedo correre nella vallata quello che, visto le tante macchine e turisti in giro quest’oggi, valuto essere solo un cane.
D’altronde, cosa mai potrebbe essere, in pieno giorno e in un luogo così aperto?

Ma poi il mio sguardo spazia sulla immensa pianura e non vedo nessuno nei paraggi, nessuno che lo segue a piedi. Capisco che non può non essere che quello che avevo già mentalmente scartato come una impossibile probabilità, e proprio mentre realizzo che sto avendo, adesso, in questo preciso momento, quell’incontro che avevo tanto desiderato, ecco che il lupo si è già nascosto proprio sotto l’ampio terrapieno sul quale mi trovo. Che fare?
In pochi istanti valuto la possibilità di correre verso il bordo di quella collina, poi quella di risalire in macchina verso Forca di Presta per vedere se riesco a trovare uno spazio aperto che mi permetta di individuare ancora l’animale.
Ma ecco che, con la coda dell’occhio, ne vedo sopraggiungere un altro: è distante, attraversa la strada dove inizia il pianoro e anche lui corre proprio verso di me, cercando di raggiungere l’altro.
È un attimo: cambio veloce l’obiettivo, monto in macchina e faccio circa 100 m per avere più visuale; poi setto al meglio la reflex e scatto in rapida sequenza.
Certo, il lupo è troppo lontano e le foto non potranno mai venire completamente nitide, lo so già…ma cosa importa? Le foto non sono e non possono essere solo un fine, ma sono il mezzo per intrappolare un’emozione…e io oggi ne ho avuta una immensa: una meravigliosa e inaspettata sorpresa!
Il cuore batte forte, un sorriso cresce dentro di me ed esplode sul mio viso…

Dopo averlo cercato, annusato, percepito; dopo averlo sentito ululare la notte mentre dormivo in tenda e dopo aver visto le sue fresche impronte così vicine il giorno dopo; dopo aver ascoltato racconti e leggende; dopo esserci sfiorati per così tanti chilometri durante il mio viaggio…eccolo, finalmente il mio primo lupo!
E in un posto dove non immaginavo fosse possibile, in un giorno in cui non ci speravo. Sarà un caso? La fortuna? Forse. Probabilmente…
Ma a me piace pensare che quest’oggi dovevo trovarmi qui, in questo luogo e a quest’ora, per un incontro che ci eravamo dati da tempo…

Raggiunto il pianoro, mi fermo per inseguirli ancora con lo sguardo.
Li vedo correre, liberi, verso le montagne innevate e selvagge…

Camera: Nikon D750
Lenses: Tamron SP 150-600mm F/5-6.3 Di USD G2 SLR

Se questo racconto vi è piaciuto e volete sapere di più sul progetto Wandering Italia 2018,
cliccate qui per accedere al sito interamente dedicato

Leave a comment